HOME / Ristonews / attualit´┐Ż´┐Ż, sondaggi, news


2015: chi Ŕ positivo supera la crisi

pizzeria.jpgL’Italia della ristorazione guarda alle vacanze natalizie, ultimo “esame” dell’anno, con speranza di fare cassa, prima della chiusura dell’anno. Ma soprattutto guarda oltre, all’anno nuovo, portando con sé speranze e idee.

La crisi è così mordente che oggi si va poco fuori a pranzo e a cena e, come assicura Federconsumatori, non si lascia nulla nel piatto e se qualcosa avanza, lo si porta a casa. Secondo Federconsumatori un italiano su 3 (il 33%) quando esce dal ristorante non ha problemi a portarsi a casa gli avanzi, (il 10% lo fa regolarmente, il 23% qualche volta).

La pizzeria, in questo mondo, resiste e va avanti, con fiducia, spingendo su alcuni punti forti : offrire al cliente un prodotto che senza scendere di qualità può essere consumato ad un prezzo abbordabile e offrire un prodotto che può dare soddisfazioni a diversi palati e diverse tasche, passando dalla Margherita alla pizza gourmet.

 

arrticolo-principale.jpgLe pizzerie virtuose puntano a migliorarsi

Dunque crisi da un lato, ma dall’altro anche punti di forza del comparto, e, naturalmente, la connaturata capacità dei pizzaioli di lavorare sodo e guardare positivamente. Per renderci conto di quale spirito aleggia nel comparto pizzeria, abbiamo sentito alcune “voci” del comparto.

 

Claudio Ospite Ass. Margherita Regina

Quando chiediamo ad esempio a Claudio Ospite di cosa maggiormente si lamentano i gestori, Ospite ci risponde: «La pressione fiscale e contributiva, decine di scadenze all`anno stanno mettendo in ginocchio l`economia delle imprese e di conseguenza del paese.» Tuttavia, ci sono imprese virtuose che stanno reagendo alla crisi e fanno buoni fatturati. Come? «Il percorso è usare prodotti di altissima qualità cosa che qualifica e premia l`impresa». Le pizzerie virtuose non licenziano né abbassano i prezzi o la qualità delle materie prime, anzi, secondo Claudio fanno esattamente il contrario: «Puntano sulla qualità della cucina e dei prodotti, stimolano i clienti con serate a tema, non riducono il personale, piuttosto scelgono personale qualificato con contratti a lungo termine» Guardando al 2015 Ospite conclude che il mondo pizza è: «forse è l`unico esempio di economia reale sulla quale il paese può contare per la crescita e l`occupazione, il Governo deve tutelare il coraggio della imprese!»

 servizio.jpg

Massimo Di Porzio, Vice-Presidente Esecutivo AVPN e Presidente Ristoratori di Napoli e Provincia alle nostre domande risponde anche il Dr. Massimo Di Porzio. A lui chiediamo: ci sono esempi di pizzerie che stanno reagendo alla crisi? Che cosa fanno per essere competitivi?

«La risposta alla crisi va ricercata sempre in un incremento della qualità e dei servizi che una pizzeria può offrire (..) occorre un attento controllo dei costi di gestione e il coraggio di tagliare tutti i “rami secchi” che ci sono all’interno della pizzeria; formazione del personale, di cucina e di servizio, dal momento che il mondo va avanti e bisogna imparare a stare sui mercati: solo un’attenta conoscenza dei processi e dei prodotti può far aumentare la consapevolezza e l’immagine di una pizzeria; marketing, nel senso di presentare al pubblico l’azienda in maniera moderna, attraverso i media e i social network, non copiare pedissequamente chi ha successo, ma evidenziare e valorizzare i propri punti di forza. Una volta fatta questa analisi, allora si può presentare questa nuova immagine alla clientela, ad esempio con serate a tema.»

 

Angelo Iezzi, presidente API

Anche Angelo Iezzi sull’argomento ci dice la sua opinione: «Le tasse e la burocrazia, la forte pressione delle scadenze rispetto ad un mercato stagnante sono sicuramente il problema maggiore denunciato da quasi la totalità delle persone ascoltate. L’idea che le cose possano andare meglio sembra essere più legata ad una speranza di riuscire ad esprimere il proprio potenziale creativo che ad una visione di una schiarita commerciale». «Alla crisi bisogna resistere - conclude - ottimizzando i costi di gestione, puntando a differenziare l’offerta cercando di andare incontro ai bisogni del cliente senza mai smettere di credere nelle proprie capacità».

 

PALLIAN-PIZZA.jpg

 

 


18/12/2014

Torna SU ↑



   Ricette
   LOCALI
RISTONEWS
Attualità, sondaggi, news
Interviste e opinioni
Gestione e legislazione
MONDOPIZZA
Pizzanews
Professione pizzaiolo
Pizza&core
Ricette
RISTORANTI
Professione ristoraro
Ricette
LOCALI D.O.C.
Pizzerie
Ristoranti
Locali serali e bar
FOOD SERVICE
Aziende
Prodotti
BEVERAGE
Aziende
Prodotti
ATTREZZATURE
Aziende e prodotti
Arredi e hotellerie
EVENTI
Fiere
Eventi
Top News
Filo Diretto
Beverage
CONTATTI
PRIVACY - COOKIES

PUBBLICITA'
Feed RSS