HOME / Home / Top News
Il cibo protagonista nei locali multifunzionali

PATATINE-MCCAIN.jpgIl locale multifunzionale non è una moda del momento; di questo trend si parla già da anni. Andando indietro nel tempo con la memoria potremmo dire che già cinque anni fa si parlava di nuovi locali ibridi in cui più tipologie di servizi e offerte creavano un unicum capace di accattivare l’interesse del consumatore. Se ne parlava nel mondo dell’architettura, della ristorazione e del mercato. Iniziarono a parlarne per esempio i teacher di POLIDesign, sempre attentissimi a captare l’evoluzione del mercato della ristorazione da tradurre in concept ristorativi.
Se anni fa i locali multifunzionali rappresentavano una moda, una novità, potremmo dire che oggi il locale multifunzionale rappresenta una tipologia diffusa. Potremmo suddividere i multifunzionali in due grandi famiglie, i locali “ibridi” e i locali “all inclusive” (prendendo in prestito una terminologia molto utilizzata nel mercato della telefonia). La prima famiglia conta quei luoghi della ristorazione che aprono le porte a servizi molto differenti fra loro che rendono questi luoghi innovativi. Al food si associano librerie, shop, tabaccherie, negozi di moda, solo per fare alcuni esempi. La seconda famiglia di locali multifunzionali conta quei punti di ristoro che accorpano più modelli di ristorazione: generalmente sono punti di consumo aperti costantemente in cui è possibile trovare insieme, ad esempio, il servizio bar a colazione e la pizzeria a pranzo, la gastronomia e la panetteria, il bar e la pizzeria o persino tutte le tipologie, come una sorta di “verticale” che accompagna il consumatore dal mattino alla notte. Non manca poi il servizio take away.
Mescolate le carte, ne vien fuori una grandissima quantità di possibili combinazioni che vanno scelte in base alle esigenze del mercato di riferimento.

bar-book.jpgIbridazione sì, ma si parte dal food
Con tanta varietà di combinazioni c’è un punto fermo nel panorama dei multifunzionali? Ovviamente sì, ed è il cibo, perché non scordiamo che un bar libreria, o una risto-panetteria, o qualsiasi altra combinazione è prima di tutto un punto di consumo e dovrebbe, di norma, avere grandissima attenzione al menu.
Contaminare va bene, ma un punto di consumo va ricordato per la qualità del suo cibo, e per la sua offerta che va pensata in base ai target, alla città in cui ci si trova, alla coerenza del menu. La pizza rientra, grazie alla sua flessibilità e ai suoi stili, fra quei cibi che vanno bene sempre e ovunque, declinandosi fra classica, teglia, gourmet, da aperitivo.
Oggi ci sono pizze al trancio per un concetto fastfood, ci sono le pizze gourmet da gustare al centro dividendole fra gli amici in un happy hour, c’è la classica tonda ottima anche a pranzo e sempre più presente in locali che non Insieme alla pizza un altro prodotto traversale sono le patatine fritte: sfizioso antipasto, coinvolgente contorno, stuzzicante take away, immancabile aperitivo.
Le patatine, come la pizza, non sono di un sol tipo: i tagli classici a bastoncino hanno ceduto il passo a forme eclettiche e innovative. Nuove ricette più performanti, adatte anche alla cottura al forno, garantisco gusto ed extra croccantezza, per un’esperienza di consumo davvero unica.

 

Croccanti come appena fatte sino a casa

I bastoncini di patate non sono mai stati così buoni.PATATINE-MCCAIN-2.jpg
Accattivante colore dorato, croccantezza unica al palato, sapore naturale di patata valorizzato da un pizzico di sale: le patatine della gamma Staycrisp McCain sono la risposta giusta per offrire alta qualità e servire un prodotto sempre caldo e croccante.
Grazie alla nuova ricetta migliorata le Staycrisp McCain rappresentano la soluzione ideale per quei locali con servizio al tavolo che puntano all’eccellenza, ma anche per i nuovi format a servizio veloce.
Ad affiancare i tagli classici più richiesti e conosciuti, il 9/9 e quello più sottile 6/6, McCain ha recentemente introdotto la versione Staycrisp 9/9 con buccia, un bastoncino che conferisce un tocco rustico al menu, per rispondere alle nuove tendenze di ricerca di tradizione e naturalità.

I vantaggi di scegliere le patate Staycrisp McCain.
L’esclusiva tecnologia del rivestimento invisibile trattiene il calore e garantisce extra croccantezza. I vantaggi? La semplificazione dell’operatività in cucina per consentire la preparazione anticipata e gestire i momenti di picco e la garanzia di un servizio sempre rapido e efficiente, senza dimenticare l’opportunità di minimizzare gli scarti grazie ad una maggiore tenuta e ad una qualità costante e duratura.
La speciale tecnologia di rivestimento assicura inoltre una cottura con risultati ottimali anche al forno.
Le patate Staycrisp McCain sono ideali per le modalità di servizio più difficili: take away, consegne a domicilio, ma anche buffet o consumo da passeggio: anche in queste condizioni di maggiore stress rimangono come appena fatte. Test interni McCain hanno sperimentato che dopo dieci minuti in busta sono ancora perfettamente croccanti fuori e morbide dentro.


www.mccainfoodservice.it


06/07/2017

Torna SU ↑



RISTONEWS
Attualità, sondaggi, news
Interviste e opinioni
Gestione e legislazione
MONDOPIZZA
Pizzanews
Professione pizzaiolo
Pizza&core
Ricette
RISTORANTI
Professione ristoraro
Ricette
LOCALI D.O.C.
Pizzerie
Ristoranti
Locali serali e bar
FOOD SERVICE
Aziende
Prodotti
BEVERAGE
Aziende
Prodotti
ATTREZZATURE
Aziende e prodotti
Arredi e hotellerie
EVENTI
Fiere
Eventi
Top News
Filo Diretto
Beverage
CONTATTI
PRIVACY - COOKIES

PUBBLICITA'
Feed RSS